Scuola per una cittadinanza consapevole

Scuola per una Cittadinanza Consapevole. 2017

Nel marzo del 2000, a Lisbona, il Consiglio Europeo adottò l’obiettivo strategico di portare l’Europa ad essere "l'economia basata sulla conoscenza più competitiva e dinamica del mondo, in grado di realizzare una crescita economica sostenibile con nuovi e migliori posti di lavoro e una maggiore coesione sociale.
Ritenendo che quell’obiettivo non sia stato travolto, ma piuttosto enfatizzato dalla crisi economica globale, il Dipartimento di Studi per l’Economia e l’Impresa, ha deciso di arricchire le sue numerose iniziative di dialogo con la società con una nuova occasione di confronto: la Scuola per una Cittadinanza Consapevole.
Essa propone un ciclo di 10 lezioni (ciascuna di due ore dalle 17.30 alle 19.30) sulle tematiche che quotidianamente sono declinate nel dibattito pubblico, offrendo un approfondimento di livello universitario accessibile nel linguaggio e nei contenuti.  

Le lezioni saranno tenute da Massimo Cavino, responsabile scientifico del progetto, e si svolgeranno presso la sede del Dipartimento, in via Perrone 18, in Novara (con possibilità di parcheggio interno), a partire dalla prossima primavera, orientativamente con questo calendario:
1.    2 maggio, Il sistema politico italiano dalla Repubblica dei partiti alla repubblica del WEB.
2.    9 maggio, I sistemi elettorali e gli strumenti di democrazia diretta.
3.    16 maggio, La forma di Governo parlamentare in Italia, oggi.
4.    23 maggio, Il sistema giudiziario e i suoi rapporti con la politica.
5.    30 maggio, Le autonomie territoriali: regionalismo o federalismo?
6.    6 giugno, Le istituzioni dell’Unione Europea.
7.    13 giugno, L’euro: chi governa (e come) la moneta unica.
8.    20 giugno, Cos’è e a cosa serve la Corte costituzionale. 
9.    27 giugno, I diritti di libertà dei cittadini: le libertà negative e positive.
10.    4 luglio, La Repubblica fondata sul lavoro: impresa, lavoro e solidarietà sociale.
La partecipazione ad almeno sei incontri permette di acquisire l’attestato di frequenza. 
A tutti i partecipanti saranno comunque distribuiti materiali di approfondimento sulle tematiche oggetto delle lezioni.
Le iscrizioni al corso saranno aperte dal 15 febbraio al 15 aprile, e comunque fino all’esaurimento dei posti disponibili (300)

Il costo pro capite per l’iscrizione alla scuola è stabilito in:
100 euro          
80 euro: per frequentanti di età compresa tra i 16 e 20 anni; per dipendenti dell’Università del Piemonte Orientale; per gli insegnanti di scuola primaria e secondaria
50 euro: per studenti iscritti a corsi di laurea dell’Università del Piemonte Orientale.
Associazioni ed enti potranno acquistare carnet di iscrizioni per propri associati o aderenti da un minino di 10 ad un massimo di 50 unità al prezzo di 80 euro ciascuna.
Le quote di iscrizione confluiranno nei fondi di ricerca del Dipartimento e saranno utilizzati per finanziare un assegno di ricerca per un giovane studioso