Giurisprudenza -GIU

Sede Formativa Alessandria (ciclo intero) e Novara (ciclo intero)

Obiettivi formativi:

Il corso ha lo scopo di fornire le metodologie e le competenze culturali, scientifiche e linguistiche necessarie per il conseguimento di un approfondito livello di conoscenza del sapere giuridico nelle sue diverse articolazioni, nazionali e internazionali, supportato da capacità logico-argomentative e di ricostruzione critica, di carattere sia induttivo che deduttivo.

I laureati , oltre ad indirizzarsi alle professioni legali ed alla magistratura, potranno svolgere attività ed essere impiegati, in riferimento a funzioni caratterizzate da elevata responsabilità, nei vari campi di attività sociale, socio-economica e politica ovvero nelle istituzioni, nelle pubbliche amministrazioni, nelle imprese private (giurista d’impresa), nei sindacati, nel settore del diritto dell’informatica, nel settore del diritto comparato, internazionale e comunitario (giurista europeo), oltre che nelle organizzazioni internazionali in cui le capacità di analisi, di valutazione e di decisione del giurista si rivelano feconde anche al di fuori delle conoscenze contenutistiche settoriali.

Sbocchi occupazionali:

Oltre alle tradizionali professioni legali (magistrato, avvocato e notaio) si aprono ulteriori prospettive lavorative, quali, l’accesso alla carriera presso le  istituzioni internazionali, la carriera nelle pubbliche amministrazioni (nazionali, regionali, locali, enti pubblici), o presso banche, imprese di assicurazione ed intermediari finanziari in genere, nonché i ruoli amministrativi in aziende medio-grandi (ufficio legale, gestione del personale, ecc.), consulente del lavoro e delle relazioni industriali, insegnamento nella scuola secondaria superiore.

Un altro sbocco professionale è quello offerto dal terzo settore (associazionismo, enti no profit, associazioni culturali e di categoria, tutela ambientale, certificazione dei prodotti, tutela dei consumatori, reinserimento dei soggetti svantaggiati, ecc…) dove la tecnica del diritto si sposa con l’impegno civile e umanitario posto a difesa dei diritti fondamentali.

Propedeuticità (Art. 34)

Ai fini di un ordinato svolgimento dei processi di insegnamento e di apprendimento, per l'anno accademico 2018/2019 si prevedono le seguenti propedeuticità:

Diritto costituzionale precede ogni altra materia dei SSD IUS/07, IUS/08, IUS/09, IUS/10, IUS/11, IUS/12, IUS/13, IUS/14, IUS/15, IUS/16, IUS/17 IUS/21; 
Economia politica precede ogni altra materia dei SSD SECS- P/01, SECS- P/02, SECS- P/03, SECS- P/04, SECS- P/07, SECS- P/11, SECS- S/01, SECS- S/06;
Istituzioni di diritto privato precede ogni altra materia dei SSD IUS/01, IUS/03, IUS/04, IUS/05, IUS/06, IUS/07, IUS/13, IUS/15   
Istituzioni di diritto romano precede ogni altra materia dei SSD IUS/18;
Storia del diritto medievale e moderno precede ogni altra materia dei SSD IUS/19;
Diritto amministrativo I precede ogni materia con SSD IUS/10; 
Diritto penale precede ogni altra materia con SSD IUS/16, IUS/17;
Diritto commerciale precede ogni altra materia con SSD IUS/04, IUS/15; 
Sistemi giuridici comparati precede ogni altra materia con SSD IUS/02;
Diritto processuale civile precede ogni altra materia con SSD IUS/15;
Diritto processuale penale precede ogni altra materia con SSD IUS/16;
Diritto del lavoro precede ogni altra materia con SSD IUS/07.
In ogni caso, il superamento degli esami di Diritto costituzionale e  Istituzioni di diritto privato è propedeutico ad ogni altro esame ad eccezione di quelli del primo anno.

Nel rispetto delle disposizioni previste, ulteriori propedeuticità potranno essere  previste dai singoli Docenti nei programmi dei propri corsi.

Per maggiori informazioni ti consigliamo di consultare il sito del Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali di Alessandria (DIGSPES) https://www.digspes.uniupo.it/tutto-studenti/offerta-formativa/laurea-magistrale-ciclo-unico/giurisprudenza/lmg-didattica

Per maggiori informazioni sugli insegnamenti, clicca qui